Don Cuba, vero esempio cristiano

Un anno senza don Cuba. Niente e nessuno cancellerà mai il mio ricordo di don Cuba, un rapporto da figlio a padre. Quando se ne è andato ho iniziato a rendermi conto che avevo avuto la sorte, anzi la benedizione provvidenziale, di incontrare non solo un altro genitore ma un santo, un uomo intriso di una santità spontanea ma conquistata con non poche sofferenze, per prima la morte della madre Adele. Ogni giorno di più matura in me anche un’altra consapevolezza: quella di aver incontrato un mistico dal carisma autentico. Un pensiero insistente mi convince a credere come il mio incontro con Cristo grazie a don Cuba non debba avere un valore solo per la mia vita.

Read more...
 
Don Cuba, l'arcobaleno e il cinema

Una strada di Firenze dedicata a don Cuba: questo è quanto promesso dal Sindaco di Firenze Leonardo Domenici che ha aperto la commemorazione di Don Danilo Cubattoli. Conosciuto comunemente con il diminutivo "Don Cuba" - perchè i ragazzi del quartiere di S. Frediano dove lui ha svolto l'inizio della sua missione, erano poveri e risparmiavano su tutto - si era fatto prete per coloro che il "prete non lo volevano" - come ha ricordato il cardinale Piovanelli che ne ha tracciato il profilo quale sacerdote - ed aveva svolto la sua missione per i poveri, i deboli, i carcerati con gioia invitando soprattutto ad amare Dio sopra ogni cosa per poi, tutto il resto "son bischerate". Ma dove era Don cuba quando non era con i suoi ragazzi delle fondazione San Procolo.

Read more...
 
Il chiostro di don Cuba
Tutti coloro che vogliono bene a don Danilo Cubattoli non possono che plaudere all’iniziativa del Comune di Firenze di dedicare il bellissimo chiostro del convento delle Leopoldine al nostro don Cuba. E’ importante ringraziare con cuore sincero tutti coloro che con celerità si sono spesi per rendergli il dovuto onore, nella speranza di veder presto anche una via in San Frediano prendere il suo nome. Il desiderio di tutti noi, figlioli e amici del Cuba, è che tale dedica si trasformi nell’auspicio che questo luogo divenga un crocevia di incontri e di amicizia. Incontrare don Cuba significava poter dialogare senza fretta. Lui non se ne andava fin quando l’interlocutore non lo salutava, non era mai il primo a chiudere un colloquio.
Read more...
 
<< Start < Prev 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Next > End >>

Page 26 of 32