L'ombra della Croce

Amore mio, nella primavera dell'anima il ghiaccio si scioglie, l'acqua riprende a scorrere, gli alberi tornano verdi. Sei felice. La tua vita è tutta nuova. Sai di essere amata, sai di essere salva. E hai ragione: è la verità. Dio ti ama e ora si mostra in piena luce. Approfittane. Ma sappi che non durerà. Prima o poi, certamente prima di quanto pensi, questa certezza luminosa si velerà.

Oggi sei una bambina a cui il padre tiene la mano e ti senti in una perfetta sicurezza. Arriverà il momento nel quale ti lascerà la mano. Ti sentirai smarrita, sola nel buio. Chiamerai aiuto e non risponderà nessuno. Preparati a quel momento anche se, per quanto veglierai, sarai sempre colta di sorpresa e barcollerai. Questo è ciò che si chiama croce. Non può esserci gioia dietro la quale non si scorga l'ombra della croce. Dietro la felicità c'è la croce e te ne accorgerai presto. Tuttavia, ma ci metterai più tempo a scoprirlo, forse tutta la vita, scoprirai che dietro ogni croce c'è la gioia, una gioia inespugnabile.

La strada è lunga. Non aver paura e non stupirti se ne avrai. Non sorprenderti se dubiterai, se ti dispererai, se accuserai il Signore di essere ingiusto e di chiederti troppo. Ricorda che a nessuno è richiesto di sorreggere una croce più pesante di quella che può portare. Nessuno viene mai messo davanti ad una tentazione maggiore delle sue forze. Occorre che tu sia pronta perché, sta scritto, che proprio quando non lo vedi Dio è più vicino a te.

Andrea Claudio Galluzzo