Cuore di uomo, cuore di Dio

Cuore d'uomo, sete di felicità, sete di amore, di amore vero, grande e profondo. Desiderio intenso, bisogno umano di amare ed essere amati. Un amore non corrisposto è un tormento che può condurre alla follia. Le pulsioni del cuore sono il centro e la periferia del nostro mondo, la vita interiore e quella esteriore. Amare ed essere amati è il tutto dell'umanità. L'unione tra cuori umani è la prima forma di comunione.

Gli uomini intristicono ripetendosi che un amore veramente pieno non possa esistere o durare; che sarà troncato dalla morte e subirà attentati che lo degraderanno, lo svilranno e lo uccideranno. La storia della salvezza racconta invece che l'uomo può essere liberato e redento imparando ad amare con sincerità e pienezza, ma che il suo amore non sarà tale se non è integrato nell'amore di Dio perché Dio si è fatto uomo per insegnare agli uomini che cosa è l'amore e come si  ama.

Cuore di Dio, perfetto e costante, amante appassionato, vincitore con la profondità di ogni dolore, capace di ricondurre a sé l'umanità e farla maturare attraverso il sacrificio. La luce del Sacro Cuore di Cristo illumina la nostra via e permette di vedere che siamo frutto del suo amore, che anche noi siamo amore. Dal cuore trafitto di Cristo entra in noi l'Amore di Dio.


Andrea Claudio Galluzzo