L'anima tua

L'anima tua, io sento, lenta, mutevole, altrove. Il tuo grande calore mi scioglie. Non ne voglio ma ci spero. Ne ho bisogno e lo rifiuto. Poi ti cerco e tu ci sei, come in un gioco di luci pulsanti che si rincorrono. Trovarsi senza volersi. Incontrarsi senza cercarsi. La tua anima gelida, silenziosa e tagliente io sfuggo.

La tua anima dolce, accogliente e calda io amo. Un momento, una settimana, per sempre e mai. Io ero lì e tu m'aspettavi. Ed io speravo tu ci fossi. E, abbracciandoti, t'ho trovata. Ti amo.


Andrea Claudio Galluzzo