Vizio

La vita divora la nostra innocenza. Viviamo di rimpianti e menzogne. La verità marcisce dentro nascosta come un male oscuro. Ogni pulsione emerge come inconfessabile di fronte a chi amiamo. Corriamo lontani dalla purezza. Il vizio al posto dell'amore come unica radice viva della nostra realtà. Frustrati dalla materia che invoca il predominio su ciascuna azione.

Ogni tanto la coscienza chiede ascolto presentando un conto alto ed amaro che siamo incapaci di onorare. Ormai troppo lontani dalla semplicità, dall'essenza della vera vita, dal valore delle cose buone e pure. La realtà grida le sue ragioni semplici e concrete ma scappiamo via senza voltarci. Fuggiamo con lo sguardo perso. Fuggiamo ma non possiamo sfuggire a noi stessi. Solo il tempo dirà la verità. Crediamo di essere in paradiso ma viviamo in un inferno dove il bene ci procura danno e fastidio. Niente è mai abbastanza, nemmeno tutto è abbastanza.


Andrea Claudio Galluzzo