Don Cuba, l'arcobaleno e il cinema

Una strada di Firenze dedicata a don Cuba: questo è quanto promesso dal Sindaco di Firenze Leonardo Domenici che ha aperto la commemorazione di Don Danilo Cubattoli. Conosciuto comunemente con il diminutivo "Don Cuba" - perchè i ragazzi del quartiere di S. Frediano dove lui ha svolto l'inizio della sua missione, erano poveri e risparmiavano su tutto - si era fatto prete per coloro che il "prete non lo volevano" - come ha ricordato il cardinale Piovanelli che ne ha tracciato il profilo quale sacerdote - ed aveva svolto la sua missione per i poveri, i deboli, i carcerati con gioia invitando soprattutto ad amare Dio sopra ogni cosa per poi, tutto il resto "son bischerate". Ma dove era Don cuba quando non era con i suoi ragazzi delle fondazione San Procolo.

Leggi tutto...
 
Il chiostro di don Cuba
Tutti coloro che vogliono bene a don Danilo Cubattoli non possono che plaudere all’iniziativa del Comune di Firenze di dedicare il bellissimo chiostro del convento delle Leopoldine al nostro don Cuba. E’ importante ringraziare con cuore sincero tutti coloro che con celerità si sono spesi per rendergli il dovuto onore, nella speranza di veder presto anche una via in San Frediano prendere il suo nome. Il desiderio di tutti noi, figlioli e amici del Cuba, è che tale dedica si trasformi nell’auspicio che questo luogo divenga un crocevia di incontri e di amicizia. Incontrare don Cuba significava poter dialogare senza fretta. Lui non se ne andava fin quando l’interlocutore non lo salutava, non era mai il primo a chiudere un colloquio.
Leggi tutto...
 
Omelia esequiale per Danilo Cubattoli

«Alzatevi e levate il capo, perché la vostra liberazione è vicina. Guardate il fico e tutte le piante; quando già germogliano, guardandoli capite da voi stessi che ormai l’estate è vicina». Sabato sera la Chiesa fiorentina si riuniva per la Veglia d’Avvento a conclusione della settimana di esercizi spirituali nel quotidiano. Veglia d’Avvento all’inizio dell’anno liturgico tutta pervasa di gioia e di speranza. Lo sguardo fisso sul Signore Gesù che è venuto, viene e verrà e porterà a compimento il mondo creato nella sua totalità. La nostra certezza che poggia su un fondamento incrollabile, la promessa di Dio, la sua fedeltà. Don Danilo, il nostro carissimo Cuba, non c’era sabato.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Succ. > Fine >>

Pagina 26 di 31