Andrea Claudio Galluzzo
Sotto il cielo di Gerusalemme

Il pellegrinaggio è vivere le sorgenti della fede. Vuol dire mettersi in cammino non per visitare antiche pietre né per venerare luoghi santi, ma per rinnovare lo spirito e il corpo. E' il viaggio di Gesù, per salire al monte Sion, sulle vie del Vangelo, ascoltando la Parola di Dio, attraverso la libertà della quale ha bisogno, nei veri paesaggi dove essa risuona. La scoperta di Dio avviene sotto il Cielo di Gerusalemme.

Leggi tutto...
 
Nel deserto

Il male ci scruta nel profondo e, ogni giorno, si ciba della nostra miseria, si nutre dei nostri vizi. Nel deserto delle tentazioni non è possibile sottrarsi al nulla. Si vive fino in fondo la miseria dell'umanità. E' nella valle oscura che il tentatore suggerisce la dispersione, mostra come illusoria ogni speranza, deride l’opera delle nostre mani e del nostro ingegno per apparirci necessario. Lo Spirito salva, offre grande consolazione e, soprattutto, invita a non attraversare da soli il deserto ma con Lui, a non aver paura della fame, del freddo e dell’aridità spirituale.

Leggi tutto...
 
Scura è la notte

Tanto non servirà niente. A niente. Non serve mai negare l'evidenza, fuggire dalla realtà. Anche se fa male, anche se non passiamo bene ad ammetterla è davvero preferibile una scomoda verità ad una squallida menzogna. Perché non è così che ci si prende cura dell'amore più grande, se lo è, della persona più importante, se lo è, e non è così che ci si rapporta col passato se si tiene al presente ed al futuro.

Leggi tutto...
 
Il fuoco vivo di Gerusalemme

Abbiamo condiviso il respiro di Dio. Abbiamo provato insieme emozioni profonde e fortissime nell’eterna capitale di tutte le genti. E’ arduo rievocare attraverso parole quei sentimenti vissuti in Terra Santa con tanti nuovi, veri amici. Quell’aria dolce respirata durante i giorni del nostro pellegrinaggio, vissuto in un crescendo continuo di passione attraverso le vie di Israele e della Palestina, vivrà per sempre dentro di noi. Non starà ad invecchiare tra i nostri ricordi più belli, ma sarà il fuoco vivo che scalderà gli inverni del nostro cuore.

Leggi tutto...
 
Firenze città grande e ricca

L'arroganza è figlia dell'insicurezza e dell'ignoranza. Chi è sicuro delle proprie capacità non ha bisogno di essere arrogante, le sue virtù si esprimono senza necessità di forzarne l'espressione. L'arroganza è un vizio del carattere che investe tutto l'uomo; la presunzione è un'opinione falsa, un'illusione dell'animo che rischia di rendere spregevole tutto ciò che si crea. Marchionne ha messo e mette sovente insieme i caratteri della presuzione e dell'arroganza; nella prima è ardito, nella seconda è audace e sfacciato.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 19