La mia forza

Ho la mia forza. Non sono amato, sono scomodo, per nulla manipolabile. Ho una faccia sola. Sono sincero e spietato. So sentire me stesso. So chi sono e cosa voglio. Sono fedele. Seguo la mia direzione. Mastico amaro e resisto. Non mollo mai, per nessuna ragione. Conosco il male e il bene. Ho la mia identità e non sono disposto a rinunciarci. So essere felice. So lasciarmi trafiggere dalla tristezza. Non sono egoista. Sono stabile e determinato. Tento di migliorarmi in ogni modo ma mi accetto per quello che sono. Mi amo e mi rispetto, inclusi difetti e debolezze. So resistere alle tentazioni. Non tradisco. Sono duro e severo, soprattutto con me stesso. Ho radici potenti e profonde che non si possono estirpare. Non si possono distruggere i miei principi. Non si può calpestare la mia dignità. Ho fiducia in me stesso e sono in grado di sostenere qualsiasi verità. Conto solo su di me e le mie forze. Non sono ricattabile. So sostenere i colpi del destino, la tortura del tradimento e le tempeste delle mie emozioni. Non ho paura del dolore. Conosco la guerra e so portare pace. So obbedire e comandare. So ascoltare e parlare. Sbaglio e mi rialzo. So chiedere perdono, riconoscere gli errori, pentirmi e cambiare. Ho attraversato molte volte il deserto da solo. Sono lieve e deciso, fragile e forte. Il mio spirito è indomabile. Mi sono bruciato nel mio inferno personale. Mi sono salvato nell’acqua del Giordano. Ho convertito la sofferenza in amore. Ho subito indifferenza e dato solidarietà. Ho saputo trasformare le ferite in consapevolezza. Ho imparato a trasformare il male in bene purificando e rinnovando la mia anima. Amo con tutto me stesso. Non ho paura della morte. So stare da solo. Ho la mia forza. So pregare. Credo in Dio.

Andrea Claudio Galluzzo