IL FIORENTINO. VITA E OPERE DEL MARCHESE LUIGI RIDOLFI

ANDREA CLAUDIO GALLUZZO

IL FIORENTINO 

Vincitore XXXIV premio C.O.N.I. anno 1999 per la Saggistica 

Il marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano, Fiorentino autentico, discendente di Lorenzo il Magnifico ed erede di una delle dieci famiglie nobili più antiche e gloriose di Firenze, visse una vita intensissima ed avventurosa. Fu limpido eroe nella Grande Guerra. Futurista, aderì al fascismo, diventò imprenditore, fu liberalissimo mecenate nello sport e nella musica. Pioniere dello sport, fu insostituibile dirigente toscano, nazionale ed internazionale. Fondatore del Maggio Musicale Fiorentino con Vittorio Gui, dell’Associazione Calcio Fiorentina, della Società Atletica ‘Giglio Rosso’, dell’Automobile Club d’Italia di Firenze, fu grande presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera e della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Revisore e membro della giunta del C.O.N.I., fondò e presiedette il settore tecnico della Federcalcio. Per tre volte eletto deputato alla Camera, fu per più di due anni il ‘federale’ di Firenze. Asservendo il potere politico a più nobili cause, ristrutturò il teatro Comunale, l’impianto di atletica sul viale Michelangelo e soprattutto costruì lo stadio Comunale di Firenze ed il Centro Tecnico Federale di Coverciano, sostituendosi con grandissima liberalità alle pubbliche casse ove esse non offrivano la necessaria copertura. Rigoroso con tutti ed implacabile con se stesso, Luigi Ridolfi, vero fiorentino, possedette una statura morale tale da poter essere collocato oggi, grazie ad una generale serenità, tra le maggiori personalità dell’Italia del XX secolo. L’autore, in tre anni di febbrile lavoro, ha raccolto le testimonianze ed i documenti che sono fondamento di questa opera, sua prima pubblicazione.

Società Stampa Sportiva
1999 Roma
www.stampasportiva.com